News

08 Gennaio 2019

IDROVIA PADOVA-VENEZIA. GIZIP: “GOVERNO E REGIONE NON POSSONO IGNORARE LE RICHIESTE DEL TERRITORIO”

Il Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova – Gizip, aderisce alla richiesta di completamento dell’Idrovia Padova-Venezia espressa dai 30 Comuni

IDROVIA PADOVA-VENEZIA. GIZIP:
“GOVERNO E REGIONE NON POSSONO IGNORARE LE RICHIESTE DEL TERRITORIO”

Valutati positivamente l’interrogazione parlamentare della senatrice padovana Roberta Toffanin, l’ordine del giorno del senatore Roberto Caon, l’emendamento del consigliere regionale Piero Ruzzante. Incontrati i vertici del Consorzio Zip

“Non è ammissibile che la recente manovra finanziaria vada in controcorrente rispetto al completamento dell’Idrovia Padova-Venezia, per altro dopo che il ministro Toninelli si è espresso in maniera favorevole al completamento dell’opera. La richiesta è trasversale ed è espressa da associazioni, consigli comunali, consiglieri regionali, parlamentari, nonché dalla stessa Giunta Regionale nei suoi programmi, oltre che da Gizip.” Queste le parole con cui il presidente Gizip, Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova, Roberto Rovoletto ha commentato il respingimento dell’ordine del giorno del deputato Roberto Caon che impegnava il Governo a completare l’Idrovia Padova-Venezia con 250mila euro attraverso la manovra finanziaria.

“Dopo un primo incontro, mi sono nuovamente visto con il sindaco di Vigonovo Andrea Danieletto” continua Rovoletto “per consegnargli ufficialmente il documento che esprime, all’unanimità, la posizione ufficiale Gizip relativamente al completamento dell’Idrovia Padova-Venezia e aderisce ai contenuti della recente delibera del suo Comune. La delibera, in particolare richiede ‘di portare immediatamente il progetto dell’idrovia a livelli di progetto definitivo cogliendo tutte le opportunità di finanziamento che la Comunità Europea ed il Governo Italiano mettono a disposizione’. Richiede inoltre di conservare il perseguimento dei tre obiettivi: canale scolmatore delle piene, via d’acqua per il trasporto merci, corridoio ecologico e di ricomposizione ambientale. E come se non bastasse, queste posizioni ora espresse anche da Gizip, coincidono con quelle espresse da altri ben 30 Comuni e almeno quattro parlamentari oltre all’on. Caon. Mi riferisco alla recente interrogazione presentata come prima firmataria dalla senatrice padovana eletta presso il collegio di Rovigo Roberta Toffanin (cofirmatari Antonio De Poli, Andrea Causin, Massimo Ferro, Maria Alessandra Gallone; Legislatura 18 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-00447). L’interrogazione richiede di porre ‘questa grande opera ai primi posti tra quelle da finanziare’ affermando inoltre che ‘l’ultimazione dell’idrovia deve avere priorità assoluta su altri interventi sia idraulici, sia infrastrutturali, sparsi sul territorio a maggior tutela delle popolazioni’.”

Sempre a proposito dell’Idrovia Padova-Venezia Rovoletto si è inoltre incontrato con il Presidente del Consorzio ZIP Alberto Ceccolin e il direttore generale avv. Stefano Bressan, ricordando che il completamento dell’Idrovia come canale scolmatore è prioritario per la gestione corretta ed efficace del territorio della Zona Industriale di Padova e non solo. Ha inoltre sottolineato che la denominazione corretta del Consorzio ZIP è “Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova”, “denominazione che per sua natura non può prescindere dalla promozione del completamento dell’Idrovia Padova-Venezia quantomeno come canale scolmatore, se non anche come linea trasportistica fluviale.” Il presidente Ceccolin ha preso atto della richiesta di Gizip pur non entrando nel merito della questione.

Il presidente Rovoletto auspica inoltre di non dover interpretare negativamente la bocciatura dell’emendamento del consigliere regionale Piero Ruzzante relativo al completamento dell’Idrovia. La bocciatura è avvenuta da parte della Giunta Regionale Veneta. Rovoletto si augura che non si tratti di un atteggiamento anch’esso in controcorrente rispetto alla pressoché unanime richiesta di completamento dell’opera.

Hai un progetto in mente?
Non esitare a contattarci subito!