News

07 Luglio 2022

SICCITÀ: L’IDROVIA PADOVA-VENEZIA VA COMPLETATA ANCHE COME RISERVA IDRICA

SICCITÀ: L’IDROVIA PADOVA-VENEZIA VA COMPLETATA ANCHE COME RISERVA IDRICA

Gizip, Brenta Sicuro e CNA: pressing forte e continuativo presso gli interlocutori regionali e nazionali. Rovoletto (Gizip): “Basta tentennamenti, l’Idrovia va ultimata”

  

Sicurezza idraulica, trasportistica fluviale, e da ora anche riserva idrica. La lunga siccità che sta flagellando l’agricoltura veneta ha aggiunto un altro obiettivo al completamento dell’Idrovia Padova-Venezia. E Roberto Rovoletto, presidente Gizip, Gruppo Imprenditori della Zona Industriale di Padova, non ha perso tempo e ha risposto positivamente alla richiesta d’incontro espressa dal presidente dell’Associazione Brenta Sicuro Marino Zamboni e dalla Vicepresidente Augusta Sasso, presente il vicepresidente nazionale CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Guerrino Gastaldi. Il presidente Rovoletto rappresentava inoltre Cisvam, Centro Internazionale di Studi per la Valorizzazione dell’Ambiente e del Mare, come socio.

Brenta Sicuro, associazione sorta a seguito della disastrosa alluvione del 2010, ha recentemente coinvolto 31 Comuni del territorio padovano e veneziano, fra cui il comune di Padova, nella firma di altrettante mozioni volte alla richiesta del completamento dell’Idrovia. Il vicepresidente nazionale di CNA Guerrino Gastaldi ha inoltre delega alle Infrastrutture e logistica e Riqualificazione urbana per la sua associazione.

Data l’urgenza della circostanza non è stato possibile convocare gli altri soggetti istituzionali interessati, come l’on. Roberto Caon il quale non più di qualche mese fa ha ottenuto l’approvazione, in pratica all’unanimità della Camera dei Deputati, della mozione volta al completamento dell’infrastruttura. Sempre grazie all’on. Caon il progetto è stato inserito nel documento dei lavori del PNRR votato in Parlamento.

L’incontro, di carattere esclusivamente operativo, ha disposto di dare inizio ad un pressing forte e continuativo presso gli interlocutori regionali e nazionali: la vice Presidente e Assessore ai Lavori pubblici, infrastrutture, trasporti Elisa De Berti, l’Assessore allo Sviluppo economico Roberto Marcato, l’Assessore all’Ambiente, clima, protezione civile, dissesto idrogeologico Gianpaolo Bottacin. Non mancherà il coinvolgimento del Ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini.

Hai un progetto in mente?
Non esitare a contattarci subito!